Send As SMS

PokiCopi 2.0

Come il marketing incide nella vita di uno che si occupa di marketing

19 aprile 2006

the more you search, the more you shop

L'indagine 2006 condotta da SEMS e Nextplora conferma la crescita del numero degli italiani che si affidano a un motore di ricerca per reperire informazioni prima di un acquisto, indipendentemente dal fatto che l'acquisto si perfezioni online o presso un punto vendita tradizionale e indipendentemente dal valore economico dell'oggetto.

"In Google, Virgilio, Yahoo!, MSN e negli altri siti con funzioni di ricerca, gli italiani vedono infatti un utile strumento per accedere ad informazioni aggiornate ed approfondite sui prodotti di interesse, oltre a poterne verificare e confrontare i prezzi, ed eventualmente leggere commenti e recensioni.
Tutte informazioni che possono influenzare in maniera significativa decisioni e acquisti.
"

Nel 2006 (sempre secondo l'indagine SEMS/Nextplora) il 61% degli italiani si serve "spesso" di un motore di ricerca per reperire informazioni prima di un'acquisto, cioè 7 punti in più rispetto ai risultati dell'anno precedente.

Se leggiamo questi dati, e quelli che ci provengono da oltre manica sull'incremento del valore del search advertising nell'ultimo anno (+78% in UK), lo scenario che si profila è molto interessante.

Personalmente ritengo che anche il fatto che una trasmissione "divulgativa" come Neapolis si preoccupi di dare risalto a questi dati e di parlare di advertising online (puntata del 14 aprile) sia la spia del fatto che la pubblicità online può essere oggi compresa nei suoi meccanismi più evidenti anche dai "non addetti", un po' come quella televisiva o della carta stampata, con, a mio avviso, le seguenti ricadute:

1) una sempre maggior affermazione del SEM sulle tradizionali forme di online advertising
e perché no
2) minore difficoltà nel proporre avanzate soluzioni di marketing online anche al prospect più refrattario
....ma in fondo queste sono ca***te in confronto alla
3) minore difficoltà generale nello spiegare ai famosi "non addetti" che lavoro faccio ,)

3 Comments:

  • At 21/4/06 17:46, la regina said…

    personalmente penso che, nonostante i meccanismi siano spiegati e compresi e che quindi l'individuo tenti come dire...di difendersi da quel tarlo che è la pubblicità, rimane il fatto che quella percentuale continuerà a crescere e che quindi tu avrai sempre più lavoro ergo sempre più soldi!!!
    così caro poki ti invito a bogare su dinai per noi poveri polli!!!!

     
  • At 28/4/06 14:25, Stefano said…

    Io sono convinto tu abbia ragione, per due validi motivi:
    - La realtà dei fatti
    - Il fatto che lavoro nel tuo stesso settore....!

     
  • At 28/4/06 15:03, Danoz said…

    per i non-sardi: bogare su dinai=tirare fuori i soldi

     

Posta un commento

<< Home

 
Statistiche web e counter web